Viaggio nel Caucaso Russo

17632241_10155921158908357_5684365406437365935_o

OTRA tramite il suo Progetto Operativo Italia – Caucaso e con la fattiva ed importante collaborazione di Azalai Travel annuncia

Il primo viaggio nel Caucaso Russo organizzato dall’Italia

 

Un viaggio veramente insolito volto a scoprire il cuore del Caucaso russo, la zona d’ Europa ancora meno conosciuta e non toccata dal turismo di massa, ma in realtà  piena di storie, miti, tradizioni e paesaggi unici . Un territorio abitato da popolazioni diverse per origini e religioni, segnato anche per questo da numerose guerre ed attacchi terroristici – ancora oggi non del tutto sopiti – che lo rendono oggetto di errati pregiudizi da parte di chi non ci ha mai messo piede e non ha provato l’emozione di innamorarsene. Il Caucaso, una intrigante ed impervia regione ricca di bellezze naturalistiche, storia, cultura, tradizioni che imperniano le altissime montagne dalle quali la zona prende il nome, lambendo le coste del mar Nero e del Mar Caspio, toccando i confini con il Medio Oriente. Vivremo un’ esperienza unica viaggiando attraverso Kabardino-Balkaria, Ossezia del Nord, Inguscezia, Cecenia, Daghestan accompagnati da una guida dall’ Italia e da contatti locali.

NATURA:

- Saliremo sulla vetta d’ Europa, il monte Elbrus con i suoi 5642 m. d’ altezza.

- Ci inerpicheremo nella impervia catena montuosa del Caucaso con le sue gole, i suoi canyon, i suoi fiumi, i suoi panorami mozzafiato.

- Vivremo l’ emozione delle dune di sabbia dove non ci aspetteremo di trovarle

- Lambiremo le coste del mar Caspio, mare o enorme lago?

STORIA ANTICA:

  • - Sosteremo alle “Porte di Alessandro Magno”, antichissimo punto d’ accesso all’ Europa da oriente
  • - Costeggeremo l’ antica frontiera degli zar
  • - Curioseremo in villaggi abbandonati come la “città dei morti” e tra le antiche torri disseminate per il territorio ed i resti di storiche fortezze.
  • - Vedremo i monumenti che celebrano la vittoria dell’ Urss nella II° Guerra Mondiale e le ultime statue di Stalin ancora rimaste in piedi
  • - Transiteremo sotto l’ enorme statua di San Giorgio che saluta i viandanti

STORIA RECENTE:

  • Andremo a Beslan, luogo tristemente famoso per l’ attacco terroristico alla scuola n. 1 dove morirono più di 300 persone, molte delle quali bambini, visitando la Scuola stessa, il Memoriale ad eterno ricordo ed incontreremo le madri ed alcuni degli ex ostaggi che hanno vissuto in prima persona quella drammatica esperienza.
  • Vivremo la nuova Grozny e la Cecenia che stanno uscendo dagli anni delle guerre che l’ hanno portate alla distruzione completa.
  • Ascolteremo in prima persona le storie di quei sanguinosi anni calcando i luoghi che hanno fatto da triste scenario

E inoltre CIBO, TRADIZIONI, CULTURA, RELIGIONE

Una esclusiva unica per l’ Italia, l’ unico itinerario ancora più completo rispetto ad i pochi tour organizzati dall’ estero.

PARTENZA PREVISTA FINE SETTEMBRE 2017

 Info, programma completo e dettagli:

otra@viaggiatorindipendenti.it

Leave a Reply