Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

In questa sezione del forum si può discutere di tutto ciò che riguarda notizie, storia, fatti riguardanti le varie località.

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 12/10/2016, 21:29

Articoli un po' buttati in caciara:

http://www.lettera43.it/politica/russia ... 263590.htm

http://www.corriere.it/esteri/16_ottobr ... a1a0.shtml


Arriva prontamente la risposta:

http://eurasiatx.com/gim-unimpresa-risp ... e/?lang=it


C'e' stato intanto l'incontro a tre Putin, Erdogan, Aliev. Quindi tra Russia, Turchia ed Azerbajan. Si e' riaperto il progetto Turkish Stream del Mar Nero da connettere al Tap turco-azero, d estendere verso l'Europa provando ad aggirare la Bulgaria. Ampio spazio alla notizia sui giornali bulgari, dove montano diversi mal di pancia di alcuni per esser furoi dall'affare. Saipem nostrana dovrebbe avere la sua fetta. Ma siamo ancora nei progetti.

Comunque la miscela di gas russo ed azero, della cui indistinguibilita' se l'opera si realizziera' ho gia' parlato, tagliera' fuori ogni alternativa terrestre di approvvigionamento per l'europa.
Cio' scontenta la Francia e la Spagna, e questo pure l'ho gia' detto tempo fa che puntano al Midcat-Medgaz dall'Algeria. Ma sul quale l'authority francese teme le spese e i profitti.

Inoltre Rosatom puo' concludere le sue commesse in Turchia per la centrale nucleare gia' in costruzione.


Una domanda: come mai queste cose Lettera43 non le dice? Eppure e' successo ieri* :lol: :lol: :lol: :lol:

Ma gia' altrimenti, se le dicesse, non potrebbero scrivere: <<Mosca sempre piu' isolata>>.


*megio raccontare le cose che non sono accadute ieri e farle apparire vere :mrgreen:
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda obe » 25/10/2016, 21:24

Intanto altro progetto Russia&Cina
http://eurasiatx.com/11-miliardi-dollar ... l/?lang=it

Anche se ho paura per l'ecosistema del lago
Avatar utente
obe
Delegato Territoriale
 
Messaggi: 2292
Iscritto il: 17/01/2009, 15:44
Località: Verbania

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 10/12/2016, 1:59

Prestiamo attenzione a questo caso:

https://nabu.gov.ua/en/novyny/onishchen ... -suspicion

La caduta in disgrazia delt izio ha portato risvolti sportivi a RIo:

http://www.cavalliesegugi.it/venduti-tu ... ishchenko/


Il tizio pare che ora che e' caduto in disgrazia stia per essere una gola profonda sul presidente Porosenko.
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 09/02/2017, 14:26

Riguardo la riapertura delle ostilita':

Quello che penso io non e' nulla di complicato, anzi abbistana lineare, ossia Porosenko riaccende le miccette per attirare l'attenzione della nuova amministrazione americana sul conflitto e spingerla a schierarsi, quantomeno con delle dichiarazioni di supporto.

Questo perche' gia' alla nomima di Trump a novembre, a kiev mi dicono che la botta si e' sentita per la fazione antirussa al potere.
Ossia temono semplicemente di venire scaricati-dimenticati. Con conseguente stop dei flussi anche di finanziamento per il governo ucraino e per cio' che resta dell'esercito nazionale.

Difficilmente credo in un'offesiva seria e profonda ora a febbraio.
Ovvio mi posso sbagliare perche' non ho in mano i numeri delle forze ucraine e di quelle opposte ( dei ribelli non so se abbia stima anche Kiev stessa ).

Mi esrpimo cosi' perche' un'offensiva in quei lidi in pieno inverno la vedo una sciocchezza. D'accordo che l'iverno russo non e' piu' quello di una volta, ma nello scorso mese ha nevicato tantissimo e fatto parecchio freddo. Cio' si ripercuote a terra ed in volo per le forze terrestri ed aeree.

Anche ora che il freddo e la neve hanno allentato qualcosa vedo come sbagliato andare in bocca alla <<rasputiza>> russa. Ossia il mare di fango che ricopre ancora oggi tante stradacce di periferia sovietiche nonche' sottoposte ad artiglieria conseguente al disgelo primaverile di marzo.
Il mare di fango era temibile ad Harkov nel 1943, resta temibile anche oggi a Lugansk-Donetsk 2017 soprattutto se le strade principali sono state distrutte-impraticabili.

In definitiva con un esercito scassaticcio dopo i disastri delle offensive e rotte del 2014 come quello di Kiev, e portoni russi di rifornimento sempre aperti da Rostov, non la vedo una bella idea offendere ora. Ma aspetterei il prossimo aprile-maggio a meno che non si disponga di una superiorita' netta degli ucraini che faccia pensare Kiev di poter abbattere il nemico in tempi rapidissimi.

Dal canto loro i ribelli filorussi non hanno alcun interesse ad attaccare ed allontanarsi da grossi centri abitati come Donetsk anche per non allontanarsi troppo dalla copertura proveniente dal confine russo.
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 14/04/2017, 13:48


EUROSONG KIEV

<<Ci si avvicina all'edizione dell'Eurovision di quest'anno (finale il 13 Maggio a Kiev),
L'ultima trovata del governo ucraino è difatti l'aver dichiarato persona non grata la cantante russa, con annesso divieto di entrare nel paese per tre anni a partire dal 22 Marzo 2017, quindi di fatto impedendole di partecipare alla competizione.Peraltro in sedia a rotelle, una mossa russa che, se voluta, serve lo scopo di aumentare l'indignazione verso la mossa ucraina. Questo a causa di aver cantanto per le celebrazioni dle ritorno della Crimea alla Russia.

Si tratterebbe del primo caso in cui ad una nazione viene impedito di partecipare al concorso per una decisione politica del paese ospitante, cosa che sta creando non pochi problemi anche in sede EBU (European Broadcasting Union), dove pare siano abbastanza furiosi minacciando di escludere l'ucraina dalle prossime partecipaizoni e sanzioni varie.
Si noti che, oltre che per il fatto in sè, vi è tutto l'aspetto di come la Russia sia il paese più popoloso partecipante all'Eurovision ed una sua esclusione (e conseguente boicottaggio da parte delle tv russe e collegate) comporterebbe un notevole calo di utenza, cosa che sicuramente non sarebbe gradita agli sponsor (giacché in Russia,come nell'est europa e in scandinavia, l'evento ha un buono share
,



Ultim'ora:

La Russia non partecipera'.
Di fronte all'intrasigenza di Kiev gli organizzatori internazionali avevano proposto di cantare via satellite ( :roll: ) o di cambiare la cantante.

Proposte ovviamente inaccettabili. Come ritorsione autoesclusione dal concorso con conseguente perdita di diritti televisivi e discografici dal brand europeo visto che la competizione e' seguitissima in Russia.
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 26/11/2018, 17:18

Fa' un po' strano tornare a riaprire questa discussione dopo tanto tempo..

Incidente nel Mar d'Azov a largo della Crimea. Motovedetta russa della guardia costiera ha speronato un rimorchiatore della marina ucraina. Conseguente sequestro dell'imbarcazione ( o piu' di una ).

Ci sara' una riunione all'Onu convocata dall'Ucraina.

L'idea di Porosenko e' quella di istituire la legge marziale in Ucraina su questo pretesto dell'incidente, imputandolo come un'aggressione armata.

Ne so poco sull'accaduto e su quanto bolla in pentola in queste ultime settimane a Kiev, tuttavia credo che Porosenko abbia visto troppe puntate di House of Cards :lol: :mrgreen: :roll: e vedendosi in difficolta' a tirare avanti la baracca o tenere il controllo degli ex alleati in parlamento voglia un'incarico ( o meglio un periodo pre elettorale ) alla Quinto Fabio Massimo di romana memoria...le elezioni presidenziali sono infatti fissate per marzo 2019. Un'azione per fini interni.

C'e' da dire che la cosa ha un precedente burocratico, poiche' la provocazione ucraina e' voluta dal presidente, visto che recentemente si e' votato a Kiev per un decreto sull'estensione delle acque territoriali ucraine.
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda geom.Calboni » 27/11/2018, 11:24

E l' opinione pubblica "occidentale" a dare addosso alla Russia, senza ponderare davvero le notizie.
Sintomatica della situazione, un articolo apparso oggi sulla Nazione: "Crisi sul Mar Nero. Articolo del nostro inviato. A New York..."
Come volete che si possa fare informazione corretta in questo modo? Indipendentemente che fosse New York o altrove.
Altre volte sono apparsi "corrispondenti" da Berlino per notizie accadute in Turchia, Finlandia, etc... :roll:
"Stiamo attenti, siamo contenti, comportiamoci bene e mangiamo la semplicità".

Nella vita le cose serie, alla lunga, ti fregano. Gustiamoci le cose effimere che proprio in quanto tali non ti tradiscono mai.

Studio la Serbia, mi piace la Russia, frequento la Polonia.

"Ho avuto molti ospiti e di varie nazionalità ma solo quella sera tutto il il locale parlava italiano"
Avatar utente
geom.Calboni
Moderatore
 
Messaggi: 9011
Iscritto il: 16/01/2009, 10:36
Località: Козе́нца - Флоре́нция

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 27/11/2018, 14:50

Votata la legge marziale, che non comporta rinvii del voto, ma permentte appunto 60 giorni di superpoteri e regime speciale per Porosenko ed i suoi rimanenti alleati.
Con l'aiuto dei media, che Porosenko riesce a controllare, puo' effettivamente provare a risalire nei sondaggi.

Recentemente il governo, ed il ministero degli interni erano stati sottoposti a pesanti contestazioni nel paese, con imputato Avakov ( che fu arrestato e carcerato in Italia ):

http://www.milanotoday.it/attualita/pro ... merda.html

Edit: Il parlamento ucraino e' riuscito a non far approvare tutto il pacchetto marziale del presidente, quindi 30 giorni di legge e solo per le province al confine con la russia credo.
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 30/11/2018, 14:50

Prende corpo la legge marziale sul territorio ucraino:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/1 ... i/4802845/


La partita del Vorskla, impossibile da giocare a Poltava a causa del coprifuoco serale che impedisce ogni attivita' col buio, non e' sta annullata ma spostata a Kiev:

https://sport.sky.it/calcio/europa-leag ... -kiev.html


L'ultimo caso di legge marziale in Europa ovrebbe essere quello della Polonia comunista in seguito alla rivolta dei cantieri di Danzica.

La cosa abbastanza buffa rispetto ad allora, ma anche rispetto ad Euromaidan 2013, e' che nessuno dei leader europei occidentali di rilievo ( Germania, Francia, ecc. ) ha rilasciato commenti riguardo al diritto di manifestare del cittadino ucraino ( o i tipici discorsi etici sulla democrazia ) nonostante il rapporto di partenrship tra l'Ue e Kiev, al contrario di altre situazioni, vedasi Turchia ed affini nel quale si puntualizza sempre sulle decisioni dei singoli governi nazionali:

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/e ... 1cf35.html

Nel forum ucraino-tedesco si e' discusso piu' che altro di economia, ma la situazione e' piuttusto stantia o peggiorata rispetto al pre maidan ( il che non ci voleva genialita' a prevederlo gia' cinque anni fa, ed in questo post l'ho detto e stradetto all'epoca ) col PIL ancora non risalito alla seppur discussa era Yanukovic dopo cinque anni, tuttavia aziende europee francesi, svedesi, polacche e soprattutto tedesche sono effettivamente andate a colonizzare gli spazi commerciali che le aziende russe detenevano nel paese ( ed era questo l'obiettivo reale economico del Maidan, uno "spazio vitale" per i saturi mercati europei ):

https://www.startmag.it/mondo/come-va-d ... ia-a-kiev/
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda flyingsoul » 05/12/2018, 9:34

Come penso alcuni di voi, io seguo Breaking italy e lo seguo perché SHY è bravo in quello che fa ma, come in quasi tutte le sue opinioni, non mi trovo mai d'accordo, quando si tratta di Russia ci va sempre giù pesante, il che mi porta a pensare che debba necessariamente avere qualche connessione coi poteri forti occidentali. Perché scemo di sicuro non è.

https://www.youtube.com/watch?v=CJqm2_e ... 6834286438
Avatar utente
flyingsoul
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4011
Iscritto il: 05/12/2011, 12:22
Località: новосибирск

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Jena Plissken » 06/12/2018, 15:29

Maxdivi ha scritto:.

La cosa abbastanza buffa rispetto ad allora, ma anche rispetto ad Euromaidan 2013, e' che nessuno dei leader europei occidentali di rilievo ( Germania, Francia, ecc. ) ha rilasciato commenti riguardo al diritto di manifestare del cittadino ucraino ( o i tipici discorsi etici sulla democrazia ) nonostante il rapporto di partenrship tra l'Ue e Kiev, al contrario di altre situazioni, vedasi Turchia ed affini nel quale si puntualizza sempre sulle decisioni dei singoli governi nazionali:

Nel forum ucraino-tedesco si e' discusso piu' che altro di economia, ma la situazione e' piuttusto stantia o peggiorata rispetto al pre maidan ( il che non ci voleva genialita' a prevederlo gia' cinque anni fa, ed in questo post l'ho detto e stradetto all'epoca ) col PIL ancora non risalito alla seppur discussa era Yanukovic dopo cinque anni, tuttavia aziende europee francesi, svedesi, polacche e soprattutto tedesche sono effettivamente andate a colonizzare gli spazi commerciali che le aziende russe detenevano nel paese ( ed era questo l'obiettivo reale economico del Maidan, uno "spazio vitale" per i saturi mercati europei ):

https://www.startmag.it/mondo/come-va-d ... ia-a-kiev/


A tutto c'è un perchè, " Segui i soldi" diceva Giovanni Falcone, era quello che immaginavo anch' io già all' inizio, la pagliacciata di Maidan, tragica, visto i risultati per gli Ucraini stessi e per i russi " Ucraini " e ancor lungi dall' esser conclusa, viste le miccie ancora accese in questi giorni, è un ennesimo esempio che all' Ue della " democrazia " importa solo in maniera strumentale agli interessi di alcuni paesi.
L' ho vista e abbiamo bevuto assieme della vodka russa, e lei aveva ed ha degli occhi che sono capaci di convertire alla fede un boia coreano

"La pista può essere ufficiale, nota e scontata oppure inedita e nuova, può portare a luoghi previsti o al nulla, può perdersi nel deserto oppure no, viene scelta, intuita creata"

il mio nuovo blog : http://jenaplissken.tumblr.com/
Avatar utente
Jena Plissken
Moderatore
 
Messaggi: 4439
Iscritto il: 15/01/2009, 14:01

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Maxdivi » 29/04/2019, 17:24

Il comico Zelensky vince infine le presidenziali ucraine.

Se ho tempo cerchero' di capire chi ce lo ha piazzato e candidato ( oligarchi interni o non si esclude la Russia ).

Pinco Pallino non diventa Zar senza il volere di chi puo'.

Frattanto sfrutto il buon lavoro di East Journal con Matteo Zola che e' sempre abbastanza attento e sul pezzo e conferma i miei sospetti sul fesso candidato :

https://www.eastjournal.net/archives/97151


Sparisce Svoboda, questo per dire che un 5 per cento o un'esigua minoranza, puo' imporre il suo volere e ribaltare lo stato o semplicemente creare dei problemi per le strade come avvenuto nel 2014.

Ancor piu' e' valido se oligarchi vari sfruttano/si servono della testa d'ariete di facinorosi e gruppi paramilitari reazionari per mettere appunto in scacco lo Stato ed abbattere le forze poltiiche avversarie ( avvenne nel periodo prefascista da noi per inchiodare socialisti e comunisti, ed e' avvenuto nell'euromaidan e dopo questo per Kiev ).

Partito Fascista 1921 = Pravy Sektor/Radicali/Svoboda 2014

La dinamica e' la stessa, soltanto che nel caso ucraino gli oligarchi convenzionali non hanno permesso a teppistelli da strada vari nulla aldila' di ministeri ( gia' tanto ), il potere lo vogliono controllare direttamente.

Oggi pero' si sono resi conto che sono tutti sputtanati e sono tutti alla pari, quindi, per prevalere uno di loro, era necessaria la trovata dal cilindro. Quindi abbandonare l'esposizione diretta, proponendo facce pulite e che buchino lo schermo ( o vengano da esso proprio ).

Il comico potrebbe rendersi conto del paese se governasse lui. E' un prestanome e basta.
Seviyorsun sen bebegim, canimsin benim
Avatar utente
Maxdivi
Sono a quota 2000 Km
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 13/12/2010, 20:32
Località: Λατηνα, ιταλια

Re: Proteste Ucraina: i media occidentali sono di parte?

Messaggioda Lebowski » 08/03/2022, 13:19

Flyingsoul: Volevo dire la mia sulla situazione in uncraina, ma vedo che max è persino più informato di me, che ormai considero l'ucraina la mia seconda casa.
Non posso far altro che confermare praticamente tutto ciò che è stato detto e sono in apprensione direttamente e indirettamente per la situazione. Ho molti amici in terra gialloblu, "per fortuna" nessuno a kyiv, ma comunque coinvolti per ovvie ragioni.

Non so se sia stato o meno menzionato il south stream in questa lunga discussione (non mi pare ma non ne sono sicuro) che è la ragione principale delle ingerenze UE in tutto ciò che concerne questo povero stato bistrattato, purtroppo la geopolitica si gioca su queste terre.

Maxdivi: L'Ucraina e' sulle rotte enrgetiche del caspio oltre che quelle commerciali e militari.
Alcuni lo hanno definito ironicamente un "gioco del risiko", ma credo proprio che sia un gioco reale e purtroppo le persone pacifiche, gli anziani, i giovani, gli intellettuali e gli "idealisti", quelle che guardavano positivamente all'europa, credendo in questa protesta, che possa cambiare in meglio la societa' ucraina, sono le reali vittime di questo gioco politco fatto sulle loro spalle. E quelle che hanno sofferto e soffriranno di piu' di tutta la situazione.


GC23: Questa è una mia opinione su quello che sta succedendo in questi giorni: forse prevarranno gli interessi economici e Putin potrà fare quello che vuole fino a che non ci sarà una forte indignazione internazionale. Avendo in mano il controllo dell'energia non troverà ostacoli da parte dell'Europa. Cosa ne pensate?

Io: Putin non è scemo. è una partita a poker. Rischia veramente l'isolamento, il prezzo da pagare è più alto del vantaggio della Crimea. Si trova con in mano un full. Un po' di cose mi fanno pensare che Putin sappia che non gli conviene e che alcune cose le abbia fatte ad arte (guarda caso Gazprom se ne esce ora, ad orologeria, con i debiti dell'Ucraina, guarda caso proprio ora Putin minaccia di non applicare gli sconti stabiliti dall'accordo con l'Ucraina sul gas).

Calboni: Si parla, giustamente, di illegalità, di EU e USA che hanno sbagliato a livello formale non considerando gli accordi presi, che non possono arrivare a cavalcare al massimo la tensione per non scoppiare pi in una guerra, che la Russia non invaderà mai tecnicamente la Crimea o altre zone proprio per gli stessi motivi, e varie altre cose ma... come sembra tutto vada nella direzione opposta e lo scontro si alza sempre di più.

Jena: Il mio punto di vista se parliamo dell' Ucraina e dell' invasione o controllo della Crimea tramite paracadutisti Spetsnaz, fino ad ora senza insegne ne riconoscimenti, è un niente di nuovo sotto il sole o meglio, è moralmente ingiusta ed esecrabile, nascosta e per motivi di immagine mascherata, ma prevedibile.
Sappiamo bene come vanno le cose quando le superpotenze cercano di tutelare le proprie sfere di influenza o spartirsi le risorse del mondo o delle proprie colonie, o semplicemente si appigliano a qualche pretesto spesso inventato per intervenire o appropriarsi di qualcosa, si è già citata l' invasione turca di Cipro avallata per non inimicarsi i turchi , l' occupazione Israeliana della Cisgiordania,

Li ho presi veramente a caso. Senza leggere e selezionare più di tanto.
Solo per sottolineare che, sin dal 2013, eravamo tra i pochi a parlarne e a far capire che avanti così forse sarebbe accaduto quello che purtroppo sta accadendo ora.
E a rileggerci, io, il geometra, max, flyingsoul, gc, etc. ci stavamo pure azzeccando (pur con le diverse vedute del caso).
Pazzesco. E, anche oggi, si vedono pseudoesperti in tv (anche professori universitari o pesudoesperti di istitituti di ricerca) che sparano di quelle minchiate da farti domandare "ma sanno veramente di cosa parlano?". A onor del vero, si vedono e sentono anche persone e professionisti preparati.

Solo, mi permetto di sottolineare che in tutti questi anni in tanti hanno (volontariamente?) dormito.
Solo la Digos si è interessata a noi, più per capire che per indagare. :D
Però, veramente, chiamassero noi a spiegare.
A volte sei tu che mangi l'orso e a volte è l'orso che mangia te. (lo Straniero)
Avatar utente
Lebowski
Sono a 1500 Km
 
Messaggi: 1739
Iscritto il: 27/01/2009, 15:12

Precedente

Torna a IL SALOTTO DEL VIAGGIATORE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti